Raffreddamento del latte
Raffreddamento del latte

Forse non tutti sanno che una delle applicazioni di conservazione a freddo più complesse al mondo è quella del settore lattiero-caseario. Le aziende di trasformazione del latte devono fronteggiare numerosi rischi quando installano sistemi di raffreddamento del latte sfuso in ambienti remoti, dove la manutenzione è scarsa e la riparazione non sempre è possibile. I produttori di sistemi di refrigerazione adottano unità condensanti e compressori Copeland Scroll™ per migliorare l'affidabilità e ridurre i guasti sul campo.

Conservazione del latte sfuso

Il latte crudo deve essere raffreddato immediatamente da 35°C e conservato a 4°C per preservarne la freschezza e la qualità. Il risultato è che il processo di refrigerazione del latte consuma circa il 25% dell'utilizzo totale di elettricità dell'azienda di produzione lattiera. I produttori di latte hanno riconosciuto che apparecchiature di raffreddamento efficaci ed efficienti sono fondamentali per garantire un elevato livello di qualità del latte e tenere sotto controllo i costi operativi del sistema. I principali produttori di serbatoi e cisterne per latte scelgono unità condensanti e compressori Copeland Scroll.

Compressori
Unità condensanti
Valvole di espansione elettronica e controller
Valvole solenoidi
Dispositivi di protezione dei sistemi
Valvole termostatiche